La guida per le tue vacanze in Guadalupa versione italiana english version
 


 

Com'é la Guadalupa

 

Isole della Guadalupa

La Guadalupa

Les Saintes

Marie Galante

La Désirade

 

Viaggio e spostamenti

 

Info Pratiche

 

Dove dormire

 

Ristoranti e locali

 

Attività e sport

 

 

Guida stampabile

 

Buoni Sconto

 

Links utili

 

 

 

les saintes, guadalupa

 

 

les saintes, guadalupa

 

 

les saintes, guadalupa

 

 

les saintes, guadalupa

 

 ISOLE DELLA GUADALUPA: LES SAINTES

Les Saintes, GuadalupaA 15 km a sud della Guadalupa, il piccolo arcipelago di le Saintes, composto da 9 isole scoperte da Cristoforo Colombo il 4 novembre del 1493, è oggi conosciuto in tutto il mondo per la bellissima baia di Anse du Bourg che ricorda una piccola Rio sul suo Pain de Sucre, considerata la terza baia al mondo per la sua bellezza. Le due isole principali, le sole ad essere abitate (poco più di 3000 abitanti), Terre de Haut di 4,52 Km2 e Terre de Bas di 9,45 Km2,  sono collegate con un traghetto che impiega circa 15 minuti per la traversata. Terre de Haut, raggiungibile con il traghetto o l’aereo dalla Guadalupa, accoglie numerosi turisti che sbarcano per la giornata. Terre de Bas, con una sola spiaggia e qualche cricca facilmente raggiungibile, è molto meno frequentata ed è riuscita a mantenere intatto il suo fascino e la tranquillità di altri tempi.  Fermatevi almeno una notte per vivere l’autenticità dei luoghi che ritrovano la tranquillità dopo la partenza dell’ultimo traghetto delle 16,30. Le isole di Les Saintes, che grazie al loro isolamento perdurato nei secoli hanno mantenuto un carattere unico, offrono al visitatore diverse spiagge, a nostro avviso non tra le più belle della Guadalupa,  numerose passeggiate con scorci indimenticabili sul piccolo arcipelago e sulle le isole vicine, come la Dominica. Per gli appassionati di immersioni Les Saintes rappresentano un vero paradiso, i siti d’immersione sono considerati tra i più belli dell’arcipelago della Guadalupa.
   
Visitare Les Saintes

porto les saintesTerre de Haut

Terre de Haut si visita in scooter in una giornata, apprezzandone i diversi punti panoramici, il Pain de Sucre, les spiagge, il Forte.

Molto piacevole da visitare il borgo di Terre de Haut, centro principale de Les Saintes.

Malgrado l’invasione di turisti che subisce tutti i giorni, è riuscito a mantenere intatto lo charme del borgo di pescatori, conserva ancora le sue case in legno e la chiesa costruita in pietra vulcanica.

 

 

les saintes - panoramaIl Forte Napoleon

Situato sul promontorio Mire a 114m di altezza, il forte é raggiungibile in 20 minuti a piedi (salita faticosa) o in scooter.

fort napoleon les saintesDa qui si domina Les Saintes e la sua famosa baia.

Il Fort Napoleon fu costruito tra il 1844 e il 1897 sulle rovine di un primo forte, il Fort Louis, distrutto dagli inglesi nel 1809. Dopo aver ospitato una guarnigione fino al 1889 senza mai conoscere il fuoco nemico, divenne un penitenziario e all’occasione servì come centro di detenzione di prigionieri politici durante la seconda guerra mondiale.
Dopo il suo abbandono, che durò fino al 1980, venne ristrutturato e oggi all’interno della fortezza troviamo un museo dedicato alla storia e alle tradizioni di Les Saintes e alle battaglie navali franco-inglesi.

iguana les saintesIl giardino esotico all’interno del forte, creato nel 1984, rappresenta la flora delle isole di Les Saints, notevoli la collezione di cactus e le numerose iguane che passeggiano nel parco.

 

Tel. 0590 610151. Aperto tutti i giorni dalle ore 9 alle 12,30 e in luglio e agosto fino alle 15. Chiusura annuale il 25 dicembre, 1° gennaio, 1° maggio, 27 maggio e il 15-16 agosto.

Ingresso:6 euro

 

 

 

 

 

terre de bas, les saintesTerre de Bas

Terre de Bas é collegata a Terre de Haut da un servizio navetta, la si può visitare velocemente in mezza giornata. grande anse terre de bas, les saintesE' un'isola molto tranquilla, dedita alla pesca, ci sono alcuni ristoranti e qualche possibilità di alloggio.

Giunti a Terre de Bas, un servizio di bus navetta assicura i collegamenti tra l’imbarcadero dell’Anse Muries e il borgo di Petites Anses passando dal sud. Petites Anses conserva ancora la sua atmosfera tipica di villaggio con le sue modeste cases, la chiesetta e il cimitero.

Dall'imbarcadero dove arriva il traghetto si può' proseguire a piedi per Grande Anse, dove si trova l'unica belle spiaggia dell'isola, a circa 30 minuti di cammino

A 15 minuti a piedi si arriva Grande Baie, una baia niente di speciale, dove si trovano le vestigia di un'antica fornace.

 

Dormire a Les Saintes

les saintes vista panoramicaDopo il terremoto che ha sconvolto Les Saintes nel novembre del 2004 la scelta di alloggi si è ristretta quasi totalmente a Terre de Haut. Rimane qualche proposta chez l’habitant su Terre de Bas, potete informarvi all’ufficio del turismo di Terre de Haut.
Gli hotel a Les Saintes hanno prezzi che variano tra i 60 e 200 euro a notte in funzione della stagione e della categoria dell'albergo.

Le proposte di case e appartamenti sono numerose anche se, come su tutte le isole delle Antille Francesi, le prenotazioni fatte con largo anticipo limitano la scelta di chi, come noi italiani, sceglie la destinazione delle vacanze…un po’ tardi...Un modo di immergersi nella realtà de Les Saintes e di risparmiare per dormire è cercare alloggio dai Saintois che affittano appartamenti o camere.

 

 

Le spiagge di Les Saintes

 

spiaggia pain de sucre les saintes

 

 Pain de Sucre

Una piccola baia con palme da cocco e acqua cristallina, ideale per lo snorkelling. La si raggiunge a piedi, prendere per Anse Crawen, passare il bivio per il Chameau, circa 500m sentiero sulla dx che scende verso il mare.

 

 

 

Pompierre
Protetta dall'atlantico dall'Ilet Roche Percées la Plage de Pompierre di sabbia chiara é bordata di palme e raisinier sotto i quali ci sono diversi carbet con tavoli per il picnic. Molto frequentata, ci sono snack e ristoranti nella zona. Venditrici di Tourment d'amour e bibite fresche all'ingresso.

spiaggia grande anse les saintes

 

Grande Anse - Terre de Haut

Una lunga spiaggia di 1 km, bagno vietato per le correnti violente. Ideale per il kite-surf

spiaggia fond curé terre de haut les saintes

 

Fond du Curé - Plage de la Colline

A sud del borgo, a due passi dal centro, spiaggia di sabbia chiara, con palme da cocco. Ristorante, bar, centro immersioni.


Anse Crawen
Spiaggia di sabbia scura, con molti scogli, definita naturista (a noi non é sembrata tale) anche se ricordiamo che il naturismo é vietato a Les Saintes.

Anse du Figuier
Ampia spiaggia di sabbia scura, selvaggia, di fronte al Grand Ilet.

 

spiaggia grande anse terre de bas les saintes

 

Grande Anse - Terre de Bas

La sola spiaggia di Terre de Bas, prende il nome dal borgo di Grande Anse, a 10 minuti a piedi dall'imbarcadero, sabbia chiara. In prossimità qualche bar/ristorante.

ilet cabri les saintes

 

Ilet à Cabri

Di fronte al borgo di Terre-de-Haut , un isolotto oggi abitato da iguane e capre, é stato territorio militare fino al XX secolo, penitenziario e lebbrosario. Restano le vestigia del Fort de Josephine costruito nel XIX secolo sulle rovine di un antico fortino.
Luogo ideale per lo snorkelling. La si raggiunge in barca.
 

 

Immersioni a Les Saintes

 

immersioni les saintes

 

Per i subacquei  Les Saintes riserva alcuni  spots molto belli tra i quali ricordiamo Le Sec-Paté, uno dei siti faro di tutti i Caraibi. Numerosi sub vengono a Les Saints unicamente per questa immersione su una montagna marina alta 185 metri che culmina a -15 con tre pitons.

L’Aquarium è un immersione straordinaria tra canyons e faglie con una flora marina da…acquario.

 

 

 

 

 

 

La storia di Les Saintes

poterie de grande baie les saintes

 

Scoperte da Cristoforo Colombo nel 1493, Les Saintes vennero occupate dai francesi nel 1648 ma i coloni non resistettero a lungo su queste isole senza acqua. Per la loro posizione strategica furono oggetto di numerose battaglie navali con gli inglesi che nel 1782 conquistano le isole dopo una terribile battaglia. Nel 1816 Les Saintes tornano ad essere francesi, si divisero in due municipalità, Terre de Haut e Terre de Bas, la prima secca e arida, la seconda con una vegetazione più rigogliosa.

I Saintois, popolo di pescatori discendenti dei Bretoni, sono per lo più di pelle bianca. Dediti quasi esclusivamente alla pesca non ebbero bisogno di ricorrere agli schiavi. La schiavitù fu poco praticata solo nella poterie di Grande Baie, di cui esitono ancora le vestigia, e per la coltivazione di cotone, cafè e indigo a Terre de Bas, che impiegava un centinaio di schiavi.
 I Saintois sono anche riconosciuti in tutta la Guadalupa come abili carpentieri navali per la qualità delle barche a vela che costruivano, leggere, veloci e lunghe anche 10 metri  chiamate Saintoises. 
 

 

I Salakos

les saintes maison de l'artisanat

 

Tipici di Les Saintes sono i copricapi utilizzati dai pescatori, chiamati salakos. Di origine asiatica e importati dai lavoratori cinesi arrivati a Les Saintes a metà dell’ottocento per sostituire gli schiavi nel lavoro nelle poterie, questi speciali copricapi vennero adottati dai Saintois per uscire in mare. Ormai scomparsi dall'uso comune, potrete vederli e acquistarli a Terre de Bas, nell'atelier artigianale La Maison de l'Artisanat, a Grande Anse.

 

 

Panorama Les Saintes - Guadalupa

 

Dormirea Les Saintes

 

tutte le proposte d'alloggio a Les Saintes

 

 

Ristoranti a Les Saintes

 

 tutti i ristoranti a Les Saintes

 


Noleggi auto e scooter

 

 noleggio auto, scooter, biciclette sulle isole della Guadalupa

 

 

Luoghi di interesse

 

luoghi di interesse sulle isole della Guadalupa

 

 

Sport e attività

 

sport e attività sulle isole della Guadalupa

 

 

 

Arrivare a Les Saintes

 

porto di les saintes

 

Per raggiungere Les Saintes dalla Guadalupa via mare:
da Pointe a Pitre, stazione marittima di Bergevin, 1-2 traversate alla mattina, durata circa un'ora, ritorno a fine pomeriggio. Circa 39 euro a/r.
da Trois Rivières, traversata di 20 minuti, 18 euro a/r. Biglietti in vendita al Syndicat d’Initiative. Un traghetto presto al mattino e uno a fine pomeriggio. E' possibile acquistare un biglietto che comprende trasporto in autobus fino a Pointe à Pitre, stazione marittima di Bergevin.
da Basse-Terre, tutti i giorni esclusa la domenica, traghetti alla mattina. Circa 24 euro solo andata, i biglietti sono in vendita sul traghetto stesso.
da Saint François, collegamenti quotidiani con scalo a Saint-Louis di Marie Galante. Partenza e biglietteria alla marina. Circa 90 minuti di navigazione e 32 euro il costo del biglietto a/r. Traghetto di ritorno a fine pomeriggio.
da Sainte Anne, il traghetto parte al mattino presto dal porto di pesca Galbas con frequenza settimanale facendo scalo a Marie Galante, a volte traversata diretta. Il biglietto costa circa 33 euro a/r, in vendita al bar L’Americano sul fronte mare o al villaggio artigianale. Ritorno a fine pomeriggio con lo stesso itinerario.
Da Marie-Galante sono dunque i traghetti provenienti da Saint Francois e Sainte Anne a collegare Les Saintes con partenza presto al mattino. Contare circa 45 minuti di traversata, 25€ solo andata.

 

les saintes, guadalupa

 

In aereo possibilità di volo con piccoli aerei privati: Tropic Airlines tel. 0590 202 018 

Aeroporto di Terre de Haut tel. 0590 995032.

 


Spostarsi a Les Saintes

 

 

Appena sbarcati a Terre de Haut vi verranno proposti giri dell'isola organizzati in minibus e noleggio di scooter, noi vi suggeriamo di rivolgervi a Jean Michel di Jeny Location, le tariffe di noleggio sono uguali su tutta l'isola ma siamo certi che Jean Michel é una persona seria e affidabile. Les Saintes sono piccole ma le colline sono spesso irte, lo scooter, normalmente di 100cc, si presta benissimo come mezzo di trasporto nelle strette e a volte ripide stradine di Terre de Haut. Se arrivate in aereo, a Les Saintes esiste un servizio taxi e un servizio navetta con minibus che collega i punti principali dell’isola con l’aeroporto, ma se dovete raggiungere il vostro hotel o gite nel borgo di Terre de Haut sappiate che siete praticamente già arrivati. Su Les Saintes non esistono quasi automobili, il mezzo usato da tutti è lo scooter, la dimensione delle isole e il clima poco piovoso lo rendono il mezzo ideale. Diversi noleggi di scooter e motorini nel borgo, principalmente attorno all'imbarcadero principale di Terre de Haut. Il prezzo per noleggiare uno scooter alla giornata è di 20 euro, 25-30 per le 24 ore. Informarsi bene su tariffe e orari, spesso sono poco chiari, salvo naturalmente dal nostro amico Jean Michel. Ricordate che i motorini sono pochi e conviene prenotarli, per noleggiare lo scooter al di sopra di 50cc è necessaria la patente.

 

municipio les saintes

 

Il centro del borgo di Terre de Haut è vietato ai motocicli, fate attenzione ai cartelli, non sono chiarissimi. Se contate di andare su Terre de Bas con lo scooter l’assicurazione non sarà valida, fate inoltre attenzione alle manovre di imbarco e sbarco del motorino. A Terre de Bas del resto non ci sono agenzie di noleggio scooter. I più sportivi potranno noleggiare mbk a 10 euro alla giornata o 4 euro all’ora.

 

Per Terre de Bas

 

molo les saintes

 

Una navetta in partenza al mattino dal pontile accanto all'imbarcadero principale di Terre de Haut vi conduce a Terre de Bas con 15 minuti di traversata.

L'andata e ritorno costa 6 Euro, informarsi presso un bar vicino per gli orari (andata 7.30, 8.30, 9.30, 11.20; ritorno 10.45, 11.45, 15.15)

 

imbarcadero terre de bas les saintes

 

 

Note

Organizzatevi con soldi contanti a Terre de Bas.